Tag Archivio per: Bitcoin

Ucraina, aiuti in Criptovalute

L’Ucraina ha ufficialmente attivato wallet verso i quali è possibile donare liberamente.

Sono stati aperti tre diversi wallet, uno su Bitcoin, uno su Ethereum e uno su USDT via Tron.

E’ possibile donare inviando Bitcoin, Ethereum o Tether con una transazione a questi indirizzi:

  • Bitcoin: 357a3So9CbsNfBBgFYACGvxxS6tMaDoa1P
  • Ethereum: 0x165CD37b4C644C2921454429E7F9358d18A45e14
  • Tron: TEFccmfQ38cZS1DTZVhsxKVDckA8Y6VfCy

Superbowl, Coinbase e il QRCode

Durante una pausa del Super Bowl  100 milioni di americani hanno visto comparire, per 60 secondi, sui propri televisori un Qr-Code, che rimbalzava all’interno dello schermo e cambiava colore, accompagnato da una musichetta arcade.

Chi lo ha inquadrato ha visto comparire sul proprio smartphone questa frase: “Ora che abbiamo la tua attenzione, vorremmo annunciare che stiamo regalando 15 dollari in bitcoin a chiunque si unirà a Coinbase entro il 15 febbraio”.

Spot geniale di Coinbase. Il numero di accessi registrati sulla piattaforma nei minuti successivi allo spot hanno fatto collassare i server dell’azienda.

 

Bitcoin Bond, la nuova rivoluzione del mercato

Il ministro delle Finanze di El Salvador, Alejandro Zelaya, ha annunciato durante la trasmissione “Frente a Frente”, l’emissione del primo Bitcoin bond, tra il 15 e il 20 Marzo.

La cedola è stata confermata al 6,5%. Sempre il ministro ha, poi, reso noto che l’emissione avverrà tramite la piattaforma Liquid, un servizio dedicato alla “criptovaluta” di Blockstream.

Il Bitcoin bond sarà la prima di una serie di emissioni per complessivi 10 miliardi in 10 anni. Metà del capitale raccolto sarà utilizzato a favore della costruzione di Bitcoin City, un’area nel nord-est del paese dedicata al “mining”.

 

Fonte: elsalvador.com

 

 

Bitcoin, Fbi procede ad un maxi sequestro

Maxi sequestro di Bitcoin negli Stati Uniti per un valore totale di 3,6 miliardi.

Si tratta di una delle maggiori operazione del dipartimento di Giustizia americano.

I Bitcoin erano stati rubati nel 2016 durante un attacco hacker alla piattaforma di scambio di criptovalute Bitfinex.

Agli arresti è finita una coppia di New York: Ilya Lichtenstein, 34 anni, e sua moglie Heather Morgan, 31 anni.

Dovranno comparire davanti al tribunale federale per rispondere alle accuse di furto e violazione di sistemi informatici.

“Gli arresti di oggi dimostrano che le criptovalute non sono un rifugio sicuro per i criminali”, ha detto il vice procuratore generale, Lisa Monaco. Secondo i documenti del tribunale, alcune delle criptovalute rubate sono state inviate a un portafoglio digitale controllato da Lichtenstein.

El Salvador, la risposta al FMI

Il Fondo Monetario Internazionale, pochi giorni fa, aveva invitato lo Stato di El Salvador ad abbandonare Bitcoin come valuta avente corso legale, evidenziando rischi finanziari e problematiche sociali.

La risposta non si e’ fatta attendere.

Il Ministro delle Finanze di El Salvador, Alejandro Zelaya, ha dichiarato che il Paese non smetterà di supportare Bitcoin come valuta legale e ha ritenuto la richiesta come un affronto all’indipendenza e alla sovranita’ del Paese

In particolare: “Nessuna organizzazione internazionale ci costringerà a fare nulla”.

Le dichiarazioni sono state fatte durante un’apparizione su una stazione televisiva locale, secondo quanto riferito da varie fonti di notizie.

El Salvador è diventato il primo paese ad adottare Bitcoin come moneta a corso legale nel settembre 2021.

 

FMI chiede stop dei Bitcoin in El Salvador

Il FMI ritiene che El Salvador continui ad essere ancora fiscalmente vulnerabile, soprattuto durante la Pandemia e che al Paese servirebbero riforme strutturali volte a stimolare la crescita e comunque attivita’ volte a snellire la burocrazie e che incidano sulla riduzione dei costi energetici.

I grandi rischi evidenziati sarebbero particolarmente amplificati dall’uso di Bitcoin sulla stabilità finanziaria, soprattutto per quel che riguarda l’emissione di obbligazioni sostenute da Bitcoin.

Il Fondo monetario internazionale sta sollecitando El Salvador a rinunciare al Bitcoin come moneta legale.

Il Paese centroamericano è stato il primo al mondo a legalizzare, a Settembre 2021, il Bitcoin come mezzo di pagamento per tutti i beni e servizi.

Nayib Bukele, presidente di El Salvador, aveva spinto per adottare il Bitcoin come moneta a corso legale insieme al dollaro Usa, cosa che è avvenuta dopo una decisione dell’Assemblea legislativa salvadoregna lo scorso giugno.

 

Clicca qui per leggere il report del FMI

 

Elon Musk sfida McDonald’s

Il patron di Tesla, Elon Musk, ha promesso di mangiare un Happy Meal in tv se McDonald’s dovesse accettare Dogecoin, come mezzo di pagamento.

McDonald’s ha già inserito Bitcoin tra le criptovalute con cui è possibile acquistare i loro menù, ma non Dogecoin.

La Community di Dogecoin, con un tweet, ha molto apprezzato la sfida lanciata da Elon Musk con una immagine, che esprime tutto l’entusiasmo all’idea che McDonald’s possa accettare la crypto tra i suoi sistemi di pagamento.

L’eventuale scelta di McDonald’s di accogliere la sfida e accettare Dogecoin si tradurrebbe, immediatamente, in maggiore visibilità e fama per la crypto.

Swag, Welcome Aboard

Rendere l’estrazione di Bitcoin un progetto alla portata di tutti, modulabile e di facile gestione. Con questo intento nasce SWAG, società con base in Estonia e che in pochi anni ha creato un importante customer base di “minatori” di Bitcoin.

A differenza di molti altri operatori, Swag ha, infatti, saputo declinare la propria offerta commerciale anticipando con successo le richieste del mercato e proponendo alla propria utenza prodotti al top.

 Gli appuntamenti dedicati alla blockchain si stanno moltiplicando a livello internazionale, e questo dimostra il crescente interesse da parte degli utenti”, spiega Francesco Giampieri, direttore commerciale di Swag. Ma non potevamo certo mancare alla  Blockchain Revolution di Bolzano. Un incontro che seguiamo da tempo e che nel tempo si sta rivelando come uno dei principali luoghi di incontro sia a livello B2C che B2B per le imprese attive a vario titolo in questo settore”. 

Oggi Swag offre opzioni di mining su misura, proponendo le macchine più performanti a costi frazionati così da poter garantire a tutti gli utenti la possibilità di estrarre Bitcoin dalla blockchain a costi concorrenziali e, soprattutto, chiavi in mano.

Un prodotto completato a sua volta dall’innovativo wallet Swaggy, altro sicuro protagonista della Blockchain Revolution. Swaggy consente di gestire facilmente sia l’accredito della produzione derivante dal mining, che tutte le necessarie transazioni in Bitcoin o Euro. Può inoltre contare su tutta la protezione di Coincover e persino sull’integrazione del tool di intelligenza artificiale Sentyment, sviluppato in collaborazione con Nexid ID.

Siamo un’azienda nata e cresciuta in Estonia e in rapida espansione su diversi mercati europeicommenta il CEO Giovanni Lionetti. “Partecipare alla Blockchain Revolution di Bolzano è un’occasione importante per mostrare quanto il mining possa essere oggi alla portata di tutti, ovviamente se fatto assieme a partner importanti e capaci di offrire la miglior tecnologia a costi accessibili. Questo per Swag è un aspetto fondamentale e che cerchiamo di trasmettere quotidianamente sia ai nostri utenti che ai potenziali clienti che si avvicinano a questo mondo”.

Fonti: Swagyourlife.com

Mariah Carey, bitcoin per supportare Blackgirlscode

Mariah Carey ha annunciato la sua partnership con la cryptocurrency platform Gemini.

Fondata da Cameron and Tyler Winklevoss, Gemini e’ usata per comprare, vendere, guadagnare e memorizzare più di 50 criptovalute, come bitcoin.

Una parte delle commissioni di negoziazione che gli investitori effettueranno utilizzando il codice “Mariah”, attraverso il link Gemini.com/Mariah, saranno donati a Blackgirlscode , una organizzazione no-profit che supporta l’introduzione delle giovani donne alla tecnologia e ad affinare tutte quelle skill legate alla mondo tech e alla computer science.

Immagini e contenuto: Instagram

Walmart Inc. ospita i Coinstar kiosk nei suoi store

Come riporta Bloomberg, Walmart Inc ha comunicato che sara’ possibile acquistare Bitcoin presso i Coinstar kiosk in alcuni degli store a brand Walmart presenti negli Stati Uniti.

Questa partnership con Walmart e’ solo una delle iniziative attraverso le quali Coinstar, grazie anche anche alla collaborazione con l’exchange Coinme, vuole diffondere l’acquisto di Bitcoin attraverso i suoi oltre 8.000 ATM presenti negli USA.

Clicca qui per leggere l’articolo