foto notizie

Si è conclusa con grande successo la terza edizione del Blockchain Revolution Italian Summit, l’evento più atteso dedicato alla Blockchain e alle Tecnologie Innovative.

Grazie a tutti,

relatori, esperti, partner, media e visitatori, in presenza e in digitale,

è stato un evento di grande spessore sia in termini di interventi che di relazioni.

 

Sono stati due giorni di grande fermento,

sul palco si sono alternati esperti e relatori di alto profilo che hanno portato la loro conoscenza sulle tecnologie più innovative, nell’area espositiva i visitatori in presenza hanno potuto conoscere i Partner del summit e i loro progetti,  e coloro che lavorano tutti i giorni con grande impegno alla rivoluzione digitale.

Due giorni di incontri, tavole rotonde, dimostrazioni e possibilità di conoscere i cambiamenti innovativi a vantaggio dell’uomo.

 

Si è conclusa da poco la III edizione del Blockchain Revolution Italian Summit, che si è svolta a Trento al Centro Congressi Interebrennero in presenza e in digitale.

 

Dalla I edizione il BRIS ha avuto come mission la promozione della cultura digitale, dell’informazione e della formazione, come momento di incontro tra le eccellenze del territorio e le principali aziende italiane ed europee, i più importanti interlocutori italiani ed internazionali, le università, i centri di ricerca.

 

In questa III edizione, abbiamo voluto valorizzare ulteriormente le caratteristiche della tecnologia Blockchain e, per far comprendere cosa vuol dire innovazione e trasformazione digitale, abbiamo ritenuto opportuno che il palcoscenico del Summit fosse condiviso anche con le Aziende che sviluppano sistemi di Intelligenza Artificiale, soluzioni IoT, Robotica e far comprendere l’importanza della Cybersecurity per la proprie attività aziendali e personali, oltre che per il rilievo nel contesto di sicurezza nazionale ed internazionale.

 

Sul nostro palco si sono alternati i più autorevoli interlocutori.

Solo per citare tre momenti su tutti:

 

la tavola rotonda sulla CYBERSECURITY, moderata da Donatella Maisto, a cui hanno partecipato l’Avv. Gennaro Maria Amoruso, il dott. Alessandro Anselmi, l’Avv. Massimiliano Nicotra, il Prof. Giuseppe Pirlo, il Prof. Vincenzo Rana, il dott. Gianluca Mazza, il Prof. Ranieri Razzante il Prof. Ing. Gabi Siboni, la Prof.ssa Annita Sciacovelli e il Prof. Antonio Teti;

 

il PANEL “Digital Assets and Security Token”, moderato dall’Avv. Andrea Messuti, con la partecipacipazione del dott. Paolo Ciocca, l’On. Centemero e il Prof. Mauro Andriotto;

 

lo show di Robee, il primo robot umanoide sociale “made in Italy”, di Oversonic.

 

Durante la serata del 27 maggio sono stati assegnati i BRIS Award  per premiare le realtà imprenditoriali che, grazie alla loro passione, capacità di innovare, visione del futuro e coraggio contribuiscono, attraverso le loro progettualità, a rafforzare il concetto di “innovazione tecnologica sostenibile a servizio della Comunità”.

 

Clicca qui per vedere le Aziende virtuose vincitrici dei BRIS Award

 

I premi (fisici) sono stati realizzati dal digital artist Paolo Barnabei, in collaborazione con BluMuuLab. La stessa BluMuuLab ha poi mintato queste opera in NFT, legandole al wallet del Partner vincitore.

 

Anche QUADRANS FOUNDATION ha voluto incoraggiare progetti e team a sviluppare il proprio prodotto/servizio o business sulla blockchain Quadrans e ha scelto Bcode e Labelscoin come assegnatari dei Quadrans Token in premio, che saranno necessari a finanziare l’apertura di tre Miner sulla Blockchain Quadrans per ogni progetto vincitore.

 

Molto affollata la sala della Masterclass sulla DeFi, tenuta dal Prof. Andriotto e dall’Avv. Andrea Messuti, che con i loro interventi hanno esaudito le richieste di conoscenza del pubblico, curioso e consapevole di necessità di preparazione per affrontare il cambiamento digitale finaziario in corso.

 

Il BRIS di Trento è stato anche un evento #SOSTENIBILE, grazie alla Partnership con NoiCompensiAmo.

 

Abbiamo reso le trasferte dei Partner intervenuti in presenza #Carbon#Neutral, cioè neutralizzando le emissioni di Co2 dei viaggi che loro compiranno per raggiungere il Centro Congressi Interbrennero, a Trento.

NoiCompensiAmo invierà, una volta che i nostri Partner saranno tornati a casa, un Attestato di Compensazione della loro trasferta, personalizzato.

I crediti di carbonio “made in Italy” certificati che ne derivano compensano le emissioni di Co2 di tutti i Partner coinvolti, per il bene della nostra amata Terra.

 

L’attenzione al territorio e alla nostra Madre Terra è stata rivolta anche dal nostro Partner Blu Muu Lab, tra le principali NFT Utility Agency italiane che, dopo il lancio dei primi NFT Utility nel mondo della ristorazione italiana con Oishi Japanese Kitchen, ora lancia un progetto green, dedicato alle api.

Nasce BeeNFT, il primo NFT Utility che permette di adottare un alveare, supportando i piccoli apicoltori italiani.

 

Nel corso delle due giornate Radio Ucapital24 ci ha seguito in streaming il 27 e il 28 maggio 2022,

mentre Radio Dream On Fly ha intervistato i nostri Partner e ha fatto l’intervista piu’ lunga mai fatta fino ad ora ad un Robot Umanoide, ovvero al nostro RoBee. Clicca qui per ascoltare l’intervista

 

Il BRIS è anche business, incontro tra aziende tecnologiche e non, di professionisti, di rappresentanti della PA e i nostri Partner hanno avuto la possibilità, attraverso l’area espositiva, di far conoscere, in maniera dedicata, le loro soluzioni, i progetti e i prodotti. Mentre le aziende in digital expo sono state visitate da centinaie di persone che si sono accreditate.

 

Questa vocazione di creare sinergia, collegamento, supporto, proposte di partecipazioni a progetti italiani ed europei è quella che caratterizza gli intervalli temporali tra un Summit e l’altro, perchè il BRIS non è solo una vetrina, un momento di confronto e anche di festa, ma è un lavoro giornaliero e appassionato nel supportare il business dei nostri Partner nella consapevolezza che la parola d’ordine di questo new deal non può non essere se non CONDIVISIONE, attenta, consapevole, autorevole, impegnata, messa in campo secondo la logica delle 4 R:

Ripartenza, Resilienza, Responsabilità, Relazione.

 

Il Summit è disponibile anche in modalità digitale, è possibile seguire tutti gli interventi nell’area riservata MyBCR e contattare i Partner nella pagina dedicata.

 

Per approfondire gli argomenti di qui sopra vai su www.blockchainrevolution.it

 

Grazie per l’attenzione,

a presto per il prossimo Blockchain Revolution Italian Summit.

Young Platform e Knobs

KNOBS, BCode e Young Platform insieme per lo sviluppo di progetti su blockchain a 360°

Nasce una nuova partnership in ambito blockchain, che mira a rendere l’adozione di questa tecnologia sempre più accessibile e diffusa.

KNOBS, BCode e Young Platform, tra le realtà più all’avanguardia nel settore, si uniscono per offrire ad aziende e professionisti un servizio di sviluppo su blockchain in grado di coprire a 360° tutte le esigenze legate alla realizzazione o implementazione di un progetto.

Ciascun team mette da oggi a disposizione il proprio know-how e le proprie competenze specializzate per la costruzione di progetti complessi comuni, con l’obiettivo di favorire l’applicazione di questo paradigma rivoluzionario e l’aggiornamento tecnologico di grandi aziende, PMI e singoli professionisti, in tutti i settori di business.

 

Forte del proprio ruolo di leader nella consulenza e nella realizzazione di progetti su misura in ambito blockchain, KNOBS può contare da oggi non solo sulla collaborazione, consolidata da tempo, con BCode, specialista nella notarizzazione tramite API, ma anche sull’esperienza in ambito criptovalute di Young Platform, prima piattaforma italiana per la compravendita crypto in termini di numero di clienti e volume di transazioni.

 

Questa partnership si pone l’obiettivo di garantire ad ogni realtà aziendale e professionale che si avvicina alla blockchain o è pronta ad aggiornare ed implementare i propri processi gestionali e produttivi un supporto tecnologico e strategico a tutto campo e la possibilità di usufruire dei vantaggi di questa tecnologia in modo integrato, completo e immediato.

 

Come hanno sottolineato, Vincenzo Rana, CEO di KNOBS, e Andrea Ciliberti, CEO di BCode: “La blockchain non è la tecnologia del futuro. Sta definendo e trasformando già tanti aspetti del nostro presente. E poter contare su professionisti con un’esperienza consolidata e in grado di coprire tutti i suoi diversi ambiti di applicazione può davvero fare la differenza.”

 

KNOBS, BCode e Young Platform insieme.

Per guidare l’innovazione e costruire il futuro.

 

Fonte: Comunicato stampa

immagine Bee

Nasce *Bee*NFT, il primo NFT tutto italiano a supporto di Api e Apicoltori

Nasce BeeNFT, il primo NFT Utility tutto italiano, che permette di adottare un alveare, supportando i piccoli apicoltori italiani.

Negli ultimi mesi si è assistito alla crescita esponenziale del fenomeno NFT, con diverse grandi aziende che sono entrate nel settore, aumentando sempre più la diffusione del fenomeno.

Portare gli NFT, Not Fungible Token, ad essere “fungible”, tangibili nella vita di tutti i giorni è l’obiettivo di Blu Muu Lab, tra le principali #NFT Utility Agency italiane che, dopo il lancio dei primi NFT Utility nel mondo della ristorazione italiana con Oishi Japanese Kitchen, ora lancia un progetto green, dedicato alle api.

“Siamo convinti del futuro degli NFT, soprattutto se visti nella prospettiva Utility, ovvero token digitali che nascono con l’obiettivo di avvicinare gli utenti ad un progetto artistico, musicale o, come nel caso specifico, in ottica green, con dei benefit connessi in maniera intrinseca. Il vantaggio per l’acquirente è di accedere a servizi esclusivi, entrando a far parte di un vero e proprio club”, afferma Giuseppe Recchia, Co-founder di Blu Muu Lab NFT Agency.

Lo scorso 20 Maggio si è celebrata la giornata internazionale delle api. Una giornata per ricordare a tutti che un numero crescente di specie di impollinatori in tutto il mondo è sull’orlo dell’estinzione a causa di diversi tipi di pressione, molti delle quali prodotte dall’uomo.

Le cause sono molteplici e concatenate e sono le stesse che stanno portando al declino della biodiversità: distruzione, degradazione e frammentazione degli habitat, inquinamento (in particolare da pesticidi), cambiamenti climatici e diffusione di specie aliene invasive, parassiti e patogeni.

Come funziona? BeeNFT darà la possibilità di acquisire un NFT Utility, ovvero un gettone virtuale che rappresenta l’atto di proprietà e il certificato di autenticità, registrato sulla Blockchain, un sistema crittografico e decentralizzato che permette la registrazione di un bene unico, in questo caso un’opera d’arte creata dal digital artist abruzzese Pierpaolo Barnabei, in arte FRUTTI, nonché co-founder di Blu Muu Lab.

Dopo l’acquisto dell’NFT Utility sulla piattaforma opensea.io e rarible.com  (www.rarible.com/beesnft ) e la registrazione dello stesso sul sito beenft.co, l’utente avrà certificato l’adozione di un alveare e avrà la possibilità di dargli il proprio nome ricevendo, a fine della stagione apistica, miele, polline e pappa reale prodotti dalle api adottate.

“Crediamo nell’iniziativa tanto più perché da una parte si tutela l’ambiente, salvaguardando le nostre amiche api, e dall’altra produce un impulso sull’economia reale. Inoltre, attraverso la stessa si aprirebbe un canale di vendita innovativo per apicoltori responsabili, che sarebbero a tutti gli effetti degli artigiani delle api, cosa che contribuirebbe a portare il loro lavoro ad essere visibile su un mercato globale come quello degli NFT”, aggiunge Luca Di Marcantonio, co-founder di Blu Muu Lab.

Il lancio del progetto è avvenuto a Trento, durante il Blockchain Revolution Italian Summit, giunto alla sua terza edizione, occasione di incontro per aziende, esperti, professionisti e curiosi di futuro della Blockchain.

Circostanza che ha fatto sì che il primo apicoltore coinvolto nel progetto sia “Apicoltura del Brenta”, un’azienda agricola che nasce in un territorio compreso tra le Dolomiti del Brenta e il lago di Molveno, in Trentino, dalla passione per l’apicoltura e per produrre prodotti naturali e di alta qualità.

“Abbiamo immediatamente e con entusiasmo aderito all’iniziativa, anche perché già appassionati del mondo blockchain e delle nuove tecnologie”, afferma Diego Gottardi, proprietario dell’azienda agricola. “L’apicoltura è un’arte antica, ma riteniamo che aprirci alle nuove tecnologie sia fondamentale per far conoscere il lavoro che facciamo tutti i giorni.”

La prima collezione conta 10 pezzi tutti differenti, con due “special”, con la rappresentazione di diversi umani che si sostituiscono alle api provando a rispondere alle domande “cosa succederebbe in un mondo senza api”e “saremmo in grado di sostituirle”?

Le risposte arrivano con l’ausilio delle immagini, che rappresentano tutti i soggetti in uno stato di estrema difficoltà. Ecco allora che la frase “let the bees be bees” (lascia che le api facciano le api) assume il senso di tutta l’iniziativa.

 

Fonte: Comunicato stampa Blu Muu Lab

QUADRANS

Quadrans Foundation premia ai BRIS AWARD

Durante il Gala Awards, che si terrà in data 27 Maggio, a Trento, la Fondazione Quadrans si impegna a premiare le due categorie relative allo sviluppo di progetti in ambito Blockchain, in linea con gli obiettivi dell’area integration del Grant Program appena lanciato dalla Fondazione volto ad incoraggiare progetti e team da tutto il mondo a sviluppare il proprio prodotto/servizio o business sulla blockchain Quadrans:

  • 3,000 QDT (Quadrans Token) verranno assegnati al progetto vincitore della categoria “2022 Best Blockchain Disruptive Project”;
  • 3,000 QDT (Quadrans Token) al progetto vincitore della categoria “2022 Best Blockchain Breakthrough Project”

I Quadrans Token saranno necessari a finanziare l’apertura di tre Miner sulla Blockchain Quadrans per ogni progetto vincitore. I vincitori saranno dunque messi nella condizione ideale di minare in modo indipendente i Quadrans Coin necessari per diventare operativi sulla Blockchain Quadrans.

 

Sin dall’origine dell’idea fino ad oggi, la visione non è cambiata: Quadrans vuole essere parte della trasformazione digitale e supporta la promozione di protocolli e strumenti decentralizzati che consentano lo sviluppo di nuove applicazioni. Quadrans è una piattaforma pubblica e sostenibile che fornisce il tessuto digitale per favorire una comunicazione trasparente, efficiente e affidabile, a supporto della trasparenza e della tracciabilità e l’instaurazione di nuovi standard utilizzabili aldilà dei confini globali.

 

Quadrans Foundation è una fondazione no-profit nata nel 2018 con lo scopo di supportare la ricerca e sviluppo e favorire l’adozione della Blockchain Quadrans – una Blockchain open-source, pubblica e decentralizzata, nata al fine di costruire una rete digitale per Smart Contract, immagazzinare e condividere dati aziendali e personali (pubblici o cifrati), realizzare automatismi aziendali e industriali e adattarsi ai processi e alle necessità dei vari stakeholders che la utilizzano.

Crittografia, Blockchain e Smart Contract. Questi concetti, insieme, costituiscono le fondamenta di un nuovo modello infrastrutturale basato su un equo utilizzo delle risorse dell’infrastruttura stessa – nello specifico, il modello proposto da Quadrans prevede due risorse crittografiche: i Quadrans Coin (QDC) e i Quadrans Token.

I Quadrans Coin funzionano come “gas” per l’esecuzione degli Smart Contract, mentre i Quadrans Token definiscono le condizioni dello schema di ricompensa interna e vengono utilizzati per pagare il caricamento e l’esecuzione degli Smart Contract sulla Blockchain Quadrans.

La funzione di esecuzione e di verifica degli Smart Contract viene eseguita da due diversi tipi di nodi situati nella rete, denominati “Masternode” e “Miner”. I Masternode gestiscono gli input provenienti dagli utenti e inviano il lavoro di calcolo ai Miner, che registrano permanentemente le informazioni nella Blockchian.

Grazie all’esperienza acquisita da i numerosi casi d’uso e in collaborazione con aziende, istituzioni, agenzie governative e partner accademici da tutto il mondo, la Fondazione contribuisce allo sviluppo di un modello di “Distributed Ledger Technology” che ha il potenziale di cambiare la società in cui viviamo.

NoicompensiAmoNews

Blockchain Revolution, il Summit e’ sostenibile con NoiCompensiAmo

Blockchain Revolution sigla una partnership con NoiCompensiAmo per rendere la III edizione del Summit on the road sostenibile.

Grazie a questo incontro di intenti coinvolgeremo i nostri Partner attivamente, rendendo le trasferte di tutti loro #Carbon #Neutral, cioe’ neutralizzando le emissioni di Co2 dei viaggi che loro compieranno per raggiungere il Centro Congressi Interbrennero, a Trento.

NoiCompensiAmo inviera’, una volta che i nostri Partner saranno tornati a casa, un Attestato di Compensazione della loro trasferta, personalizzato.

I crediti di carbonio “made in Italy” certificati che ne derivano compensano le emissioni di Co2 di tutti i Partner coinvolti, per il bene della nostra amata Terra.

Il progetto NoiCompensiAmo prevede il calcolo di Carbon Footprint ed eventuale stoccaggio di Carbonio, la valutazione LCA, la redazione del Report di Sostenibilità GHG, la compensazione di CO2eq tramite crediti di carbonio “Made in Italy” e validati da ente terzo, la creazione dell’Attestato di Compensazione, la comunicazione verso i propri stakeholder e la condivisione di un percorso per la riduzione complessiva delle emissioni.

 

 

Italiani e Metaverso, cosa emerge dalla ricerca condotta da Sensemakers

Sensemakers ha condotto una ricerca finalizzata a comprendere quanto gli italiani conoscano il Metaverso e sappiano cosa sia.

Emergono dei dati interessanti: il 41% dei partecipanti alla ricerca ha dichiarato di averne sentito parlare e il 25% di sapere cosa sia il Metaverso.

Molto forte e’ l’interesse da parte dei giovani o di genitori con figli adolescenti.

Interessante la necessita’ condivisa che sia un mondo con regole stabilite.

 

Clicca qui per scaricare la ricerca

KNOBS, sponsor Ethereum Milano meetup

Il meetup di Ethereum Milano è stato inaugurato nell’ottobre 2017 come momento di confronto e aggiornamento dedicato ai temi più discussi in ambito blockchain, dagli ultimi trend di settore alle prospettive di evoluzione della tecnologia alle sue molteplici e crescenti applicazioni pratiche.

Ben lontano dal restare focalizzato unicamente sulla blockchain omonima, l’incontro si è proposto sin dagli esordi come luogo d’elezione per affrontare, in incontri periodici, i tanti aspetti tecnici, legali e culturali delle principali piattaforme blockchain e poter condividere conoscenze, approcci e feedback legati al loro utilizzo, anche tramite test ed esperienze hands-on.

Costruito su un format molto semplice, con appuntamenti a cadenza mensile ogni ultimo giovedì del mese, alle ore 19:00, vede ogni volta la partecipazione, a fianco di Stefano Leone, ideatore dell’iniziativa, di un piccolo numero di speaker selezionati.

A loro viene affidato il compito di illustrare e approfondire progetti o argomenti specifici in ambito blockchain, con l’obiettivo di rendere i vantaggi e le opportunità di questa tecnologia, il suo potenziale rivoluzionario e gli strumenti per la sua adozione sempre più chiari a coloro che partecipano, in qualità di professionisti o appassionati.

Da gennaio 2022, KNOBS è al fianco di Ethereum Milano meetup come sponsor: ne sostiene le attività ed iniziative e prende parte all’organizzazione dei singoli eventi attraverso il coinvolgimento di alcune tra le principali personalità italiane e internazionali e delle realtà più all’avanguardia nel settore.

Giovedi’ 31 marzo si e’ tenuto il 30mo incontro, durante il quale sono stati trattai temi come Metaverso, NFT, diritti d’autore e proprietà intellettuale, che suonano come una premessa ad una delle principali prospettive verso cui lavora la community:

esplorare le opportunità del Metaverso e promuoverne in un prossimo futuro strumenti e visione, anche allo scopo di portare gli incontri nel mondo virtuale e rendere la partecipazione, anche da remoto, profondamente coinvolgente e interattiva.

 

Gucci, Metaverso innovativo ed esclusivo

In collaborazione con 10KTF, Gucci offre un particolarissimo modo di vivere il Metaverso.

La Maison apre le porte ad un nuovo capitolo del suo incontro con le nuove tecnologie.

Il Direttore Creativo Alessandro Michele compie la trasformazione nel suo alter ego digitale, “per intraprendere un viaggio da Roma a New Tokyo, una città galleggiante in un universo parallelo. All’interno di questa metropoli nel Metaverso,  incontra il famoso artigiano digitale Wagmi-san, noto per la creazione dei più rari e ambiti oggetti digitali nel suo negozio 10KTF.

Una sfera magica ceduta in dono da Alessandro Michele a Wagmi-san incapsula la creatività rivoluzionaria della loro collaborazione.

Moltiplicato per 5.000, questi prezioso oggetto diventa la chiave di accesso di Gucci Grail 10KTF, che sblocca le creazioni collaborative”.

Per saperne di piu’ clicca qui

Qui puoi acquistare Gucci Grail

 

Fonte e immagini: Gucci

 

The Web3 Academy, Knobs e Marco Montemagno insieme per formare sul Web3

KNOBS ha avviato una collaborazione con Marco Montemagno  per la creazione di The Web3 Academy”.

All’interno della community Crazy Fury è nata l’idea di realizzare una Academy di formazione sul mondo Web3.

Per i prossimi 3 mesi, ogni settimana, avra’ luogo un evento live per scoprire le questioni più interessanti, e spesso poco comprese, legate al Web3. L’Academy sarà completamente per tutti gli utenti sul Discord di Monty e per gli abbonati a Competenze.

 

Fonte: marcomontemagno.com

FlyLux, NFT legati al Business Jet e del Turismo di Lusso

Vi riportiamo di seguito il link dell’articolo “Nft, mercato in continuo rinnovamento”, pubblicato da affaritaliani.it, riguardante il nostro Partner Fly Free Airways

 

Di FlyLux, gli NFT di Fly Free Airways, hanno parlato anche AssodigitaleAviation Report, Borse.it, Finanza.com, Finanzaonline, Finance Yahoo, VanityClass, giusto per citarne alcuni.

Buona lettura!