H&M scommette sulla Blockchain

H&M, il gigante svedese del fast fashion, decide di scommettere sulla tecnologia che sta rivoluzionando il mondo del business: la blockchain, con un progetto che pone l’attenzione sulla moda sostenibile partendo dal fashion rental.

Il cliente noleggia, prenotando e pagando in store, uno dei 12 capi della collezione realizzata appositamente per questo progetto.

Il prodotto puo’ essere usato dal cliente per un periodo che va dai 5 giorni alle tre settimane, poi deve essere restituito. Il capo verra’, quindi, controllato, igienizzato e rimesso in rental.

Ognuno di questi acquisti, resi e transazioni genera un flusso di informazioni, che verrannno convalidate dalla blockchain, tramite il servizio “SPIN” di Lablaco.

I cartellini dei capi della collezione potranno essere scansionati con lo smartphone e ogni cliente potra’ visionare lo storico dei noleggi precedentementie effettuati.

Ogni cliente potra’ anche contribuire personalmente e in maniera continuativa ad arricchire la storia di ogni singolo capo caricando informazioni aggiuntive, immagini o note personali.

Al momento il servizio di rental e quindi il progetto basato sulla tecnologia blockchain e’ disponibile, fino alla fine del 2021, SOLO presso l’H&M Mitte Garden di Berlino.