Utilizzare la blockchain per certificare gli acquisti e le vendite di energia, in un’epoca in cui il mercato diventa sempre più frastagliato e distribuito, ed aumenta la produzione da fonti rinnovabili e in cui crescerà sempre più, in prospettiva, il ruolo dei “prosumer”, gli utenti che cioè oltre a consumare energia la producono. Il progetto, che vede la partecipazione di 39 protagonisti del mercato energetico europeo, da Enel e E-On a Engie fino a una serie di produttori regionali, si chiama Enerchain e a metterlo a punto è Ponton, società con sede ad Amburgo, in Germania, specializzata nella produzione di software e soluzioni IT per l’industria dell’energia. La sua mission, dal 2001, è quella di integrare le nuove tecnologie digitali nella gestione della rete e nelle operazioni di vendita dell’energia. 

Tra gli obiettivi principali di Enerchain c’è quello di trovare una soluzione al problema dei costi delle transazioni, dal momento che risultano spesso proibitivi per i soggetti più piccoli, escludendoli di fatto dal mercato. Una circostanza in cui la blockchain potrebbe semplificare in modo decisivo il sistema contribuendo così a contenere i costi per transazione e aprendo il mercato a nuovi player.

Il percorso di Enerchain è iniziato nel 2016, per arrivare a un primo prototipo presentato all’Emart di Amsterdam e successivamente migliorato grazie anche all’intervento e ai suggerimenti delle aziende del settore. Con l’adesione a Enerchain i 39 player del trading di energia coinvolti nel progetto condividono i costi necessari a sviluppare l’infrastruttura, che consentirà loro di inviare, ricevere ed effettuare ordini utilizzando un registro decentralizzato ed effettuando gli scambi in peer to peer, senza cioè l’intervento di un operatore centrale.

Tag Archivio per: energia

Alps Blockchain, energia pulita con le cripto

“Costruiscono centri di calcolo e li installano direttamente nelle centrali idroelettriche del nord Italia. La loro potenza serve per lo più a produrre criptovalute, usando però solo energia pulita”

Scopri di piu’ su Alps Blockchain, di Trento, Partner del Blockchain Revolution Summit.

Clicca qui per leggere l’articolo pubblicato sul quotidiano La Repubblica.