1Trueid e OTICHAIN, Welcome aboard

Prende il via, all’interno della nostra newsletter, con diffusione anche sui nostri canali social, lo spazio dedicato alla presentazione dei nuovi Partner di Blockchain Revolution Summit.

“Welcome aboard” vuole essere un modo per far conoscere al pubblico chi animerà il Summit, che si terrà a Bolzano il 29 e il 30 Novembre, ma soprattutto un ringraziamento speciale a chi contribuisce al progetto di Blockchain Revolution, coniugando Blockchain Dissemination al costante impegno per tutte le attività che promuovono la sostenibilità.

 

Oggi vi vogliamo presentare 1TRUEID e OTICHAIN, il volto sostenibile della Blockchain, che nasce da un lungo percorso di consapevolezza, autorevoli e significative progettualità, riconoscimenti internazionali e sfide ambiziose, intraprese per rispondere agli obiettivi prefissati volti a realizzare una Blockchain che garantisca mass adoption, democraticità, bassi costi.

 

Il viaggio, che conduce alla nascita di OTICHAIN ha inizio, pensate un po’, alla fine degli anni ’90, in terre lontane, tra le coltivazioni perlifere dell’Artico australiano.

Di fronte al crescente indice di mortalità della madreperla, a causa soprattutto dei cambiamenti climatici, uno dei fondatori di OTICHAIN, quando ancora era impensabile approcciare il problema della sostenibilità, ha sentito la necessità di sviluppare un protocollo di salvaguardia di questa risorsa, agevolmente gestibile con le comunità native, supportato da enti governativi locali, che certificasse la filiera, non solo a garanzia dei clienti, quali luxury brand dell’abbigliamento, alta gioielleria e orologeria, ma di tutti gli stakeholder che andavano a comporre la supply chain, e prima di tutto dell’ecosistema naturale stesso, dove aveva origine la materia prima.

Ha inizio così un percorso di consapevolezza, finalizzata a creare un ambiente di fiducia per comunicare ai clienti il fatto di trovarsi di fronte ad una filiera sostenibile, tracciabile, attraverso cui poter dichiarare il proprio impegno nell’ambito della sostenibilità nella sua accezione più ampia e credibile.

Viene sviluppato, così, il progetto brevettato TOP (Tracking Original Product), rilasciato nel 2009, ovvero una infrastruttura privata di DB, una sorta di registro distribuito, dove i vari interpreti della filiera identificano i vari lotti tramite una identità digitale basata su tecnologie RFID, per seguirli nei vari passaggi di stato.

TOP può essere considerata una forma primordiale di Blockchain, nata mentre Satoshi Nakamoto iniziava a parlare del p2p, di consensus, di fiducia.

TOP, naturalmente, si evolve, consapevole della necessità di fortificare l’identità digitale in termini di registrazione, identificazione, di solidità di architettura e di software, fino alla nascita di 1trueID, company specializzata in identità digitale, il cui protocollo, brevettato, supporta le aziende nel comunicare i loro valori, nel raccontare la loro storia, nel legare in un unicum produttori, logistica, aziende e i loro clienti finali, dando vita ad un vero e proprio passaggio di proprietà non solo ideale, ma effettivo.

1trueid comprende la necessità di strutturare tutto questo in una blockchain, rigorosamente pubblica, ma nessuna di quelle esistenti risponde ai requisiti prefissati e alle esigenze evidenziate nel progetto.

Questo “vuoto” spinge 1trueid a creare una propria blockchain, pubblica, proof of stake, OTICHAIN, per conseguire i seguenti obiettivi:

  • Tracciare e autenticare l’originalità del prodotto
  • Creare oggetti unici, non replicabili, non copiabili, non modificabili, con bassi costi di creazione e movimentazione. OTICHAIN, infatti, introduce il primo Patent Non-Fungible-Token (NFT)
  • Garantire uno strumento di custom engagement
  • Gestire l’inventario e il magazzino, fornendo uno strumento anche per chi fa logistica
  • Bassi costi
  • Mass adoption
  • Avere una blockchain che non necessitasse di tanta potenza di calcolo, di grosse strutture con tanti macchinari e relativa alimentazione e quindi un protocollo di consenso proof of stake
  • Garantire che i dati dei clienti e del prodotto siano sempre salvaguardati e legati a chi li ha inseriti

 

OTICHAIN si basa sul modello UTXO di Bitcoin, scelta dettata dalla sicurezza e inviolabilità dimostrata in questi anni dal sistema, al quale è integrato un EVM, un ethereum virtual machine, per creare regole, token, smart contract, DAPPS.

Risultato: una blockchain pubblica, democratica, performante (ad oggi 11.000 transazioni per blocco), con costi di transazione veramente irrisori, sostenibile, dove chiunque può diventare nodo validatore con OTICHAIN BOX

Grazie ad una app, inoltre, scaricabile da Appstore e Google store, è possibile scansionare il prodotto, verificare se è originale o meno e leggere la sua storia, ma SOPRATTUTTO trasferire l’identità’ digitale di quel prodotto al proprio wallet e quindi diventare proprietario del prodotto stesso.

Questa importante evoluzione consente in caso di furto di dimostrare che quel prodotto e’ di proprietà, certificata in maniera certa e incontraffattibile dalla blockchain, ma vi è, anche, per esempio la possibilità di vendere quel prodotto in un second-hand market, preservando integralmente il valore della proprietà.

Questo e molto altro ancora e’ 1trueid e la sua OTICHAIN.

Vieni a scoprire il suo ecosistema, la sua storia e le sue soluzioni il 29 e il 30 Novembre, a Bolzano, al Blockchain Revolution Summit, l’evento che ti prepara a vivere il futuro!